Comprare casa a Madrd e Barcellona è senz’altro una buona idea, se si dispongono di fondi sufficienti. Ciò non significa, però, che sia semplice. I contesti madrileno e barcellonese sono infatti molto complessi e il rischio di stringere un cattivo affare è dietro l’angolo. Non c’è dubbio: occorre farsi assistere.

 

Comprare casa a Barcellona con property finder

Ma da chi? E’ meglio affidarsi a un’agenzia immobiliare o a un property finder? Nell’articolo che segue risponderemo a questa domanda.

Perché comprare casa a Madrid o a Barcellona

Nell’immaginario collettivo di chi sogna un investimento immobiliare in Spagna, Madrid e Barcellona occupano uno spazio privilegiato. Tuttavia, per comprendere la reale portata di un investimento immobiliare delle due maggiori città spagnole è bene fare un recap dei vantaggi.

Turismo. Tanto Madrid quanto Barcellona sono due città turistiche, in grado di attirare quasi 18 milioni di turisti da ogni parte del mondo in tutte le stagioni dell’anno. Ciò pone in essere ottime opportunità che chi vuole vuole guadagnare fin da subito mettendo in affitto l’immobile che ha acquistato.

Economia. Madrid e Barcellona sono anche le città più ricche della Spagna. Esse rappresentano la meta privilegiata per gli spagnoli (e non solo) alla ricerca di lavoro. Ciò, nuovamente, rappresenta una buona notizia per chi trarre un guadagno dalle locazioni. Molto banalmente, gli inquilini non mancano mai. Comprare casa a Barcellona con property finder

Dinamiche immobiliari. E’ vero, i prezzi sono abbastanza alti. In media, si parla di almeno 3.000 euro al metro quadro. In fondo, però, a contare sono due dati: quello relativo alle locazioni e la proiezione dei prezzi nei prossimi anni. Affittare una casa costa molto sia a Madrid e a Barcellona. Inoltre, sono tra le poche città spagnola a vantare un solido trend positivo. Ciò significa una cosa: che le locazioni (al netto delle spese, che pur sono ingenti) rappresentano realmente una fonte di arricchimento, e che la prospettiva di genere ROI con percentuali a doppia cifra in surplus è realistica anche nel breve termine. Inlotre in caso di crisi la tenuta del valore in queste città risulta essere sopra la media.

Le difficoltà di comprare casa a Madrid e a Barcellona

Ovviamente, non è tutto rose e fiori. A compromettere l’esito dell’investimento immobiliare intervengono numerosi fattori. Ecco i principali.

L’eterogeneità del contesto. Madrid e Barcellona sono due metropoli. In quanto tali, disegnano una sorta di microcosmo. Spostandosi di qualche chilometro, ma rimanendo comunque in territorio municipale, la città cambia di atmosfera, aspetto e…. Dinamiche immobiliare. I prezzi sono diversi, le opportunità sono diverse, persino le modalità di negoziazione possono essere diverse. Questo causa un certo disorientamento nell’investitore che non possiede competenze specialistiche e può portarlo a compiere alcuni errori decisivi.

Le barriere linguistiche e culturali. E’ vero, lo spagnolo è simile all’italiano. Tuttavia, una cosa è farsi capire, una cosa è negoziare, persuadere, convincere. Senza contare le differenze dal punto di vista culturale, che si fanno sentire anche e soprattutto quando si intraprende una trattativa. Di nuovo, il rischio è non riuscire a cogliere le tante opportunità che Madrid e Barcellona offrono. Comprare casa a Madrid con property finder

I prezzi. E’ inutile nascondersi. Pur considerando le prospettive di guadagno, i prezzi possono rappresentare un ostacolo. Un appartamento di 100 metri quadri a Barcellona può costare anche 600.000 euro. Dunque, dove possibile, è bene puntare su zone meno esigenti dal punto di vista dei prezzi, o condurre la trattativa in un certo modo e ottenere uno sconto sostanzioso.

In entrambi i casi, se non conoscete il territorio e non avete esperienza negli investimenti immobiliari, la questione si complica.

Da qui la necessità di rinunciare al fai da te. Insomma, se volete comprare casa a Madrid o a Barcellona e soprattutto volete farlo bene, fatevi assistere.

Meglio l’agenzia immobiliare o il property finder?

Ok, farsi assistere è una buona idea. Anzi, l’unica percorribile. Ma da chi? La scelta, in genere, è tra agenzia immobiliare e property finder.

L’agenzia immobiliare rappresenta la scelta classica. D’altronde le agenzie immobiliari hanno a disposizione database interi di immobili, dunque le probabilità di trovarvi esattamente l’appartamento che fa al caso proprio sono alte. Tuttavia, le agenzie immobiliari hanno un difetto strutturale: curano soprattutto l’interesse del venditore. Il loro modello di business si basa sul vendere più velocemente possibile e al maggior prezzo possibile. Insomma, non stanno esattamente dalla parte di chi compra. Comprare casa a Madrid con property finder

Discorso completamente diverso per il property finder. Questi è un professionsta che si pone per definizione al fianco dell’acquirente. Fa il suo esclusivo interesse. Assume l’incarico di trovare la casa dei suoi sogni e sfrutta le sue conoscenze per raggiungere questo obiettivo. Il property finder non ha un database da smaltire, non ha fretta di vendere. Semplicemente, cerca l’offerta migliore per conto del cliente e lo assiste anche nelle fasi successive.

Come possiamo assisterti

Se intendete comprare casa a Madrid o a Barcellona, rivolgetevi a CRD Capital.

CRD Capital mette a disposizione del cliente il meglio del property finding. Assiste il cliente in tutte le fasi dell’investimento, dalla ricerca dell’offerta alla negoziazione, dalla transazione vera e propria all’espletamento degli oneri burocratici e fiscali.

Collabora con architetti, agenti, commercialisti e avvocati di grande esperienza. Soprattutto, garantisce l’accesso diretto all’offerta locale. Un dettaglio non da poco, dal momento che consente di tagliare le intermediazione e risparmiare parecchio denaro.