Comprare casa a Siviglia può rappresentare una scelta azzeccata sia per chi è alla ricerca di un ritorno economico, e quindi intende l’investimento in senso speculativo, sia per chi, di contro, acquista con finalità esclusivamente residenziali. I motivi sono numerosi. Li trattiamo nei paragrafi che seguono, focalizzando l’attenzione anche sulle dinamiche immobiliari e sulla questione fiscale.

Perché comprare casa a Siviglia

Ci sono molte ragioni per comprare casa a Siviglia, che d’altronde è una delle città più importanti della Spagna e il capoluogo della comunità autonoma di Andalusia. Ovviamente, le ragioni dipendono dalla finalità, che può essere speculativa o residenziale.siviglia

Le dinamiche immobiliari. E’ bene specificarlo, il mercato immobiliare di Siviglia non gode della stessa saluta di altre grandi città della Spagna come Madrid e Barcellona. Tuttavia, e in fondo è questo ciò che conta, è in ripresa. A partire dal 2014, i prezzi delle case sono in aumento, così come i canoni da locazione. Nel 2018 si preannuncia un piccolo rallentamento, è vero, ma nel 2019 prezzi e transazioni dovrebbero riprendere la propria corsa. Il consiglio, quindi, è di acquistare prima possibile.

Il turismo. Siviglia è una città turistica. Anzi, è una delle città più belle della Spagna, per certi versi unica. L’architettura storica, infatti, disegna il perfetto connubio tra l’approccio occidentale e l’approccio arabo (d’altronde l’Andalusia è stata sotto dominazione araba fino al XV secolo). Ciò determina molte opportunità per chi vuole trarre profitto dalle locazioni, in particolar modo nel breve periodo.

Siviglia città universitaria. Il capoluogo andaluso, oltre a ospitare una delle più frequentate università dell’intera Spagna, è anche una tradizionale destinazione del programma Erasmus. I potenziali inquilini, tra spagnoli residenti nel circondario e stranieri, non mancano mai.

La qualità della vita. Pur ponendosi un gradino più in basso rispetto ai grandi centri spagnoli, come le già citate Madrid e Barcellona, Siviglia è una città dove si vive bene, sia dal punto di vista economico che sociale e culturale. Inoltre, il capoluogo andaluso vanta uno dei climi migliori di tutta la Spagna. Le estati sono calde ma non torride, mentre gli inverni sono piuttosto miti (raramente si scende sotto i 5°).

Prezzi e mercato immobiliare a Siviglia

Come già accennato, il mercato immobiliare di Siviglia, se si esclude il temporaneo (si spera) scivolone del 2018, è in crescita. Un dato è sufficiente per comprendere il contesto immobiliare del capoluogo andaluso: dal quarto trimestre 2017 al quarto trimestre 2018 i prezzi delle abitazioni sono cresciuti del 7%.

Se si sposta l’attenzione alle cifre nude e crude, gli osservatori stimano il prezzo medio delle case a 3.077 euro al metro quadro a Siviglia centro. Cifre davvero basse, se si considera che a Barcellona e a Madrid si viaggia agilmente sopra i 4.000 euro.

E non è finita qui. Il dato riguarda solo il centro di Siviglia. Se si opta per i quartieri periferici, i prezzi scendono, e di parecchio. Si va infatti dai 2.500 euro al metro quadro di Nervion, quartiere commerciale-finanziario, ai 1.005 euro al metro quadro di Cerro-Amate, quartiere popolare.

Per quanto riguarda gli affitti, i canoni sono mediamente alti, per quanto non al livello di Madrid e Barcellona. Ciò apre comunque la strada a un ritorno economico immediato e più che apprezzabile, per chi vuole comprare casa a Siviglia per poi affittarla.

Nel centro città, un affitto costa in media 12 euro al metro quadrato/mese. Nelle periferie non si scende di molto (11 euro). In ogni caso, anche includendo i quartieri più popolari, è difficilissimo trovare qualcosa sotto gli 8 euro.

Ciò significa che se decidete di comprare casa a Siviglia per poi affittarla, godrete in media (per un appartamento di 80 metri quadri) di una rendita mensile pari a 600-900 euro.

Comprare casa a Siviglia: quante tasse si pagano?

Il capitolo fiscale è sempre abbastanza spinoso. Tuttavia, a Siviglia lo è molto meno che in tante città della Spagna. Certo, siamo lontani dall’agiatezza fiscale tipiche delle Canarie, ma comunque la differenza rispetto alle più costose Madrid e Barcellona si fa sentire.

Come nel resto della Spagna, se intendete comprare casa a Siviglia, dovrete pagare come minimo:

  • l’IVA (Impuesto sobre Valore Anadido), se l’immobile è di prima mano (acquisto da costruttore)
  • l’ITP (Impuesto sobre Transmisiones Patrimoniales), se l’immobile è di seconda mano (acquisto da privato)
  • AJD (Actos Jurídicos Documentados), in ogni caso.

L’IVA e l’ITP sono delle tasse che si pagano sul valore dell’immobile. Le aliquota a Siviglia, rispettivamente, sono del 10% e dell’8%. Percentuali mediamente più basse che nel resto del paese.

L’AJD è invece dell’1,5%. Percentuale, questa, un po’ più alta della media.

Per quanto riguarda i redditi da locazione, c’è una cattiva notizia: in Spagna manca la cedolare secca, dunque vanno inseriti nella dichiarazione dei redditi insieme a quelli derivanti dall’attività lavorativa e dalle altri fonti.

Come possiamo assisterti

Comprare casa a Siviglia, come in qualsiasi altra città posta al di fuori dei confini nazionali, è sempre complicato. In primo luogo, c’è l’ostacolo della lingua (che in Spagna è comunque più agevole), il quale può incidere negativamente sulle trattative.

Secondariamente, è necessario conoscere il territorio per sfruttare le migliori occasioni o anche solo per concludere un buon affare.

Infine, c’è la questione normativa, burocratica e fiscale da prendere in considerazione.

Il consiglio, se intendete comprare casa a Siviglia, è di rivolgervi a personale esperto. Come quello in forze a CRD Capital.

Noi di CRD Capital offriamo un servizio di assistenza e consulenza che vi accompagna in tutte la fasi, dalla ricerca dell’immobile alla transazione, all’adempimento degli oneri fiscali e burocratici.

Vi offriamo l’accesso diretto all’offerta locale e mettiamo a disposizione professionisti di grande esperienza, tra cui avvocati, commercialisti, agenti immobiliari.