Comprare casa a Toledo è una buona idea? Certamente sì, se sai come muoverti. Certo, non è scontato che tu possa stringere un ottimo affare, tale da determinare una fonte di reddito negli anni a venire. Per farlo, ti servono informazioni sulla città, sui prezzi, sulle dinamiche del mercato immobiliare e, non ultimo, sulle tasse da pagare. In questo articolo ti forniremo le informazioni che cerchi e un piccolo ma prezioso consiglio sul finale.

Perché comprare casa a Toledo

Comprare casa a Toledo non è la prima opzione che viene in mente a chi desidera effettuare un investimento immobiliare in Spagna. Altre città, almeno in prima battuta, stimolano l’interesse.

Tuttavia, a mano a mano che si raccolgono informazioni su questa incantevole città, si scopre che sì, Toledo è un’ottima alternativa alle più blasonate Madrid e Barcellona. Questo a prescindere dal fine ultimo dell’investimento, che può essere residenziale (comprare casa per abitare) o speculativo (comprare casa per guadagnare).toledo

Se intendi l’investimento immobiliare in senso residenziale dovresti prendere in considerazione Toledo in quanto città a misura d’uomo. Non è una metropoli, la vita scorre relativamente tranquilla, pur immersa in numerosi stimoli culturali ed economici. Inoltre, è molto meno cara rispetto alla maggior parte delle grandi città spagnole, come si può notare anche solo spulciando qua e là i prezzi delle case (che fungono da termometro per tutto il resto).

Toledo rappresenta una meta molto redditizia anche se intendi l’investimento in senso speculativo, ovvero vuoi acquistare un immobile per affittarlo o per venderlo una volta che il prezzo è salito.

Toledo è infatti una città turistica, sebbene improntata a un turismo più storico e architettonico che paesaggistico o basato sull’intrattenimento notturno. Inoltre, è sede di una importante università ed è molto attiva dal punto di vista economico. Insomma, tra turisti, studenti e lavoratori i possibili inquilini non mancano mai.

In prospettiva surplus, poi, i prezzi delle case sono abbastanza bassi e, allo stesso tempo, inseriti in un trend ascendente, per quanto meno forte rispetto a quanto si registra in alcune grandi città spagnole. Ne parleremo in maniera approfondita nel prossimo paragrafo.

Il mercato immobiliare di Toledo

Quanto costano le case a Toledo? Molto poco, se si rapportano i numeri all’importanza che la città ricopre nello scacchiere spagnolo e alle opportunità per chi a caccia di investimenti immobiliare. Secondo le più recenti ricerche, le case di Toledo costano mediamente 1.547 euro al metro quadro. Ciò significa che potreste acquistare un appartamento di 70 metri quadri a una cifra di poco superiore ai 100.000 euro.

toledoOvviamente, i prezzi cambiano da quartiere a quartiere. Anzi, da questo punto di vista Toledo è abbastanza eterogenea. Se nel centro storico i prezzi al metro quadro salgono di un paio di centinaia di euro, scendono della stessa quantità a La Antiquerela, che è un quartiere popolare e abitato soprattutto da lavoratori. Più care sono le case di Las Covachuelas e Santa Teresa, rispettivamente quartiere commerciale e quartiere finanziario della città.

Se sperate di mettere subito a reddito il vostro investimento, dovreste considerare i prezzi delle locazioni. Ebbene, questi si posizionano nella linea mediana, comunque superiore alla maggior parte delle città italiane. In media, i canoni di locazione sono pari a 8 euro al metro quadrato mese. Ciò significa che se affittate un appartamento di 100 metri potreste ricavarne 800 euro al mese. Non male.

Se pensate di comprare casa a Toledo, non potete fare a meno di analizzare il trend dei prezzi. Se i prezzi salgono, le speranze di generare un surplus anche nel medio periodo crescono.

Come si posiziona Toledo da questo punto di vista? Abbastanza bene. Dopo un 2018 in chiaroscuro, il 2019 è partito molto bene: solo nel primo trimestre i prezzi delle case sono aumentate dell’1,4%. Se il trend continuasse con queste cifre, nel giro di cinque anni gli immobili potrebbero essere rivalutati del 20% o più. D’altronde, è proprio questa la differenza che separa i prezzi odierni da quelli registrati nel picco del 2007.

Le tasse da pagare per comprare casa a Toledo

Dal punto di vista fiscale, Toledo si inserisce in una posiziona attorno alla media spagnola E’ bene ricordarlo: le varie comunità autonome hanno un discreto margine di discrezione quando si parla di fiscalità, dunque le aliquote possono cambiare da un contesto all’altro.

Come in tutte le città della Spagna, l’acquisto a Toledo comporta il pagamento delle seguenti tasse:

  • IVA, Impuesto sobre el Valor Añadido, se si acquista da costruttore. Toledo sconta un’aliquota del 10%.
  • ITP, Impuesto sobre Transmisiones Patrimoniales, se si acquista da privato. A Toledo si attesta al 9%.
  • AJD, Actos Jurídicos Documentados, una specie di bollo o imposta ipocatastale. A Toledo è all’1,5%.

Se intendete affittare, dovreste prendere in considerazione anche le tasse sul reddito da locazione. L’approccio spagnolo è diverso da quello italiano. I redditi da locazione, previa detrazione di spese connesse alla gestione della casa, vanno aggiunti ai redditi da lavoro. Tutti insieme, scontano la classica IRPEF.

In Spagna non esiste cedolare secca. Tuttavia, a conti fatti (e grazie al meccanismo delle detrazioni), il prelievo fiscale non è affatto più alto di quello italiano, anzi.

Come possiamo assisterti

Come hai potuto constatare, comprare casa a Toledo, per quanto potenzialmente molto redditizio, non è affatto semplice. Sono tanti, troppi gli elementi da prendere in considerazione, da quelli commerciali a quelli fiscali. Da solo, potresti non farcela.

Il nostro consiglio dunque di affidarti a gente esperta e preparata che possa accompagnarti nel processo di ricerca, acquisto ed espletamento degli oneri burocratico-fiscali.

Esperti come quelli in forze a CRD Capital, che annovera nella sua squadra competenti agenti immobiliari, commercialisti, tributaristi e architetti.

CRD ti offre un percorso di consulenza e assistenza completo, interamente in italiano e valorizzato dall’accesso diretto all’offerta locale.